COME FARE IN CASA IL CAPRINO DI ANACARDI

Data : 04/10/2017 23:45:36
Categorie : NATURICETTARIO

caprino di anacardi

Formaggio vegetale: cos'è

Il formaggio vegetale non è un vero e proprio formaggio, così come anche l latte vegetale è impropriamente chiamato latte.

Il formaggio vegetale è una preparazione a base di prodotti non animali, quindi vegetali, di vario tipo, che ha però la consistenza e l'aspetto del formaggio di origine animale.

Con l'aumento del numero di persone che ha scelto di far virare la propria alimentazione su prodotti vegetali, escludendo quelli animali, sia per scelte etiche sia per scelte salutistiche, o anche solo per proprio gusto personale, l'industria alimentare si è adattata alla produzione di sostituti di formaggi e bevande comunemente a base di materie prime animali.

Il cibo è un piacere, e chi pensa che chi si alimenti di formaggi vegetali nasconda sempre il desiderio e il rimpianto per i formaggi veri, sbaglia.

Spesso si chiama formaggio un preparato che non ha ingredienti di origine animale non per imbrogliare se stessi o il palato, o per una sorta di nostalgia punitiva: lo si fa semplicemente perchè per la forma e l'utilizzo si avvicina molto, senza perdere in gusto e anzi guadagnando in salute, al formaggio.

Trovare in commercio formaggi vegetali è molto semplice. Alcuni sono di ottima qualità, con un occhio anche alla filiera di produzione delle materie prime. Altri invece possono contenere eccipienti o edulcoranti che vanificano la scelta salutare di quanti decidono di eliminare i prodotti animali dalla propria dieta.

È facile controllare la provenienza di alcuni ingredienti, mentre per altri risulta più difficile. E allora cosa c'è di meglio dell'autoprodurre da sé e a casa il proprio formaggio vegetale?

Vediamo come fare il caprino di anacardi con ingredienti semplici, salutari e in maniera facile.

CAPRINO DI ANACARDI

Il caprino di anacardi ha come ingrediente principale questi semi derivanti da una pianta tropicale.

Poichè gli anacardi sono prodotti in località molto distanti dall'Italia, controllate, se potete, la filiera di produzione, e gli ingredienti: non sempre i sacchetti di frutta secca e semi che si trovano nei supermercati contengono solo quel che si vede.

A volte vengono additivati con sostanze che ne prolungano la conservazione. Quindi, come per la panna di anacardi, leggete bene quel che è riportato sulla confezione.

Una volta scelti gli anacardi siete pronti per autoprodurre il caprino di anacardi.

INGREDIENTI:

> 150 g di anacardi non tostati e non salati;
> acqua naturale fredda;
> 4 g di probiotici in polvere acidophilus (due capsule);
> 1 pizzico di sale;
> aceto di vino bianco;
> lievito alimentare;
> pepe;
> erbe aromatiche;
> spezie, a scelta.

PREPARAZIONE:

Si lavano bene gli anacardi, e si lasciano in ammollo per una notte. Si sciacquano bene e si frullano in un mixer grossolanamente, insieme a due cucchiai di acqua. Si sciolgono i probiotici in un poco di acqua tiepida, e si aggiungono.

Si aggiunge il sale e si frulla fino ad ottenere una pasta liscia e omogenea. Si mette l'impasto in una ciotola, si copre con un telo di cotone, e lo si lascia riposare in un posto caldo e al buio per 12-16 ore, così da permettere ai lieviti di “digerire” il composto.

Va bene, in estate, il forno chiuso e spento, mentre d'inverno potete avvolgere la ciotola in una coperta di lana pesante e metterla sempre in forno spento.

Una volta fermentato il formaggio si aggiungono due cucchiai di aceto di vino bianco e, se si vuole, due cucchiai di lievito alimentare, o di pepe o altro ingrediente che permetta di insaporire il caprino: curcuma, erbe aromatiche, spezie, curry, masala, timo, origano, prezzemolo, ecc.

Si lascia riposare quindi in frigo per uno o due giorni ancora e poi il caprino è pronto.

“ (Da Cure-Naturali.it)

CONDIVIDI