IL TUO ALLEATO PER L'INVERNO

Data : 07/11/2019 12:50:13
Categorie : RIMEDI NATURALI

Terranova ha riunito in un’unica composizione il meglio che la natura ci può offrire per affrontare la stagione fredda:
ASTRAGALO, SAMBUCO E AGLIO COMPLEX

In questo articolo analizziamo la sinergia che questi 3 rimedi naturali che TERRANOVA NUTRITION ci offre in una preparazione completamente priva di additivi ed eccipienti.

Proprietà terapeutiche dell'astragalo

L'astragalo (Astragalus membranaceus) è una pianta della famiglia delle Fabaceae. Conosciuto per le sue proprietà immunostimolanti, adattogene e disintossicanti, è utile per sostenere le difese del corpo.
Le radici dell'astragalo contengono saponine triterpeniche, flavonoidi, amine piogene e polisaccaridi. In particolare, i polisaccaridi stimolano il sistema immunitario, rafforzando i naturali meccanismi di difesa dell’organismo, nei confronti di infezioni.
Infatti è grazie alla presenza di questi principi attivi che alla pianta sono attribuite azione immunostimolante e antivirale verso i virus che causano le più comuni malattie da raffreddamento (raffreddore, tosse, febbre), ma anche su quelli responsabili di patologie più gravi come l’influenza aviaria e l’epatite B.
L'astragalo infatti è in grado di contrastare l’atrofia di organi quali milza, timo e linfonodi intestinali e di favorire la capacità fagocitaria e la trasformazione dei linfociti T. L'astragalo possiede anche proprietà adattogene, perché abbassa il consumo di ossigeno nei mitocondri; sostiene la tolleranza dell'organismo allo stress; e aumenta la crescita, il metabolismo e la longevità delle cellule. Per queste ragioni è indicata per contrastare periodi di stanchezza, affaticamento, astenia e nelle convalescenze (soprattutto dopo trattamenti antibiotici), per aumentare la performance di apprendimento e memoria, e migliorare la durata del sonno per i suoi effetti rilassanti.

Proprietà terapeutiche del sambuco

Le proprietà terapeutiche del sambuco rendono questo rimedio particolarmente versatile in caso di infiammazioni, influenza, indebolimento del sistema immunitario.
Il sambuco è il giusto rimedio della stagione fredda che sta arrivando, perché è in grado di contrastare tutti i malanni da raffreddamento che possono colpire il nostro organismo nel cambio di temperatura: mal di gola, tosse, febbre.
Del Sambucus Nigra vengono utilizzati i fiori, di un colore bianco giallastro, intensamente colorati, raccolti in grandi ombrelle terminali. I componenti principali del Sambuco sono flavonoidi quali l’isoquercitrina, l’iperoside, l’astragalina e acidi organici, come l’acido clorogenico, l’acido caffeico, l’acido p-cumarico, e poi olio essenziale, steroli, mucillaggini, tannini, sali di potassio.
Le proprietà terapeutiche del Sambuco sono quindi innumerevoli per questa ricchezza di componenti del rimedio.
Le proprietà terapeutiche del sambuco agiscono su vari sistemi e organi, come cuore, stomaco, intestino, reni, sistema immunitario, prime vie aeree. Può quindi essere integrato come rimedio preventivo sia come fitoterapico:
> diaforetico: stimola la sudorazione consentendo una naturale termoregolazione in caso di febbre;
> antinfluenzale: sia come preventivo sia come curativo, il sambuco stimola il rinnovamento cellulare, contrasta agenti patogeni causa di raffreddore, influenza, tosse, grazie alle sue proprietà antibatteriche. Indicato anche in caso di rinite, sinusite, bronchite;
> antinfiammatorio: il sambuco è un rimedio a largo spettro che contrasta gli stati infiammatori che colpiscono il nostro organismo. Oltre alle infiammazioni delle vie respiratorie, come già indicate, bronchite, sinusite, rinite, agisce anche come calmante di infiammazioni delle vie urinarie, quali la cistite, prostatite;
Indicato da assumere anche se si è stati sottoposti a cure antibiotiche che hanno in qualche modo alterato la flora batterica intestinale e il sistema immunitario, lasciando una porta aperta alle infiammazioni tipiche di questa condizione di debolezza;
> diuretico: il sambuco facilita il riciclo idrico del nostro organismo, stimolando la diuresi, la fisiologica attività renale di depurazione; grazie a questa sua proprietà è indicato per una periodica detossinazione sollecitando gli organi emuntori. E’ infatti un rimedio molto efficace in caso di gotta, eccesso di acidi urici;
> analgesico: il sambuco grazie alle sue proprietà antinfiammatorie svolge anche una blanda azione analgesica consequenziale e può essere utile in caso di mal di testa e mal di schiena se di natura infiammatoria.

Proprietà terapeutiche dell'aglio.

L'aglio è un alimento che può essere considerato nutraceutico perché ha molte proprietà salutari grazie alle sostanze che contiene.
In particolare è un antibiotico naturale grazie all'allicina e altri principi attivi. Possiamo parlare di antibiotico naturale quando abbiamo un prodotto contenente sostanze che hanno la capacità di combattere l’aggressione di molti microrganismo come virus, batteri, funghi e parassiti. In natura troviamo diversi antibiotici naturali e tra questi l’aglio è sicuramente tra i primi posti per la sua efficacia.
Infatti l’aglio può essere utilizzato in tutti quei casi in cui i microrganismi producono infiammazioni e infezione al corpo umano.
Possiamo quindi pensare all’aglio come medicamento naturale per prevenire in generale le infezioni e per combattere molti malesseri stagionali come la tosse, il raffreddore e l’influenza. La sostanza che ha questo forte potere antibatterico e antinfettivo è l’allicina. Inoltre l'aglio ha un’azione antisettica molto spiccata contro numerosi germi patogeni ed è un forte antibatterico grazie alla presenza di garlicina che riesce infatti ad essere molto utile in tutti i malesseri in cui sono presenti batteri nocivi al corpo umano. Infine l’aglio non è solo utile al nostro corpo ma quando viene coltivato l’aglio vicino ad altre piante orticole riesce a proteggerle dal attacco di insetti nocivi e allontana alcune malattie dannose per le piante.
L’aglio contiene molte sostanze nutrizionali come sali minerali (magnesio, calcio, fosforo, iodio e ferro), vitamine (B1, B2, A, C e PP) e alcuni principi attivi utilizzati con effetti salutari benefici.
Tra queste sostanze ricordiamo l’allicina che è la responsabile del forte odore dell'aglio ed è il principio attivo riconosciuto anche scientificamente con effetto antibiotico. La varietà di aglio più ricca di allicina è l'aglio rosso di Nubia.
L'allicina non è presente direttamente nel bulbo ma si sprigiona quando uno spicchio di aglio viene schiacciato o tagliato: è in questo momento che fuoriesce il tipico aroma composto dal 70% di allicina, risultante della reazione enzimatica tra il solfossido della cisteina e l’enzima alinasi durante la contusione del bulbo.
Oltre all’allicina sono presenti altre sostanze attive come enzimi e ormoni-simili che donano all'aglio molte proprietà salutari.

(Da: cure-naturali.it)

CONDIVIDI